• Leva 500:1 !!!

  • +10.000 assets

  • Deposito minimo 100$

  • Spread da 0.0 pip

4.9 su 5 basato su 1184 recensioni

il capitale è a rischio

Bitcoin Trader: truffa o è sicuro e funziona? Recensioni e Opinioni

Bitcoin Trader

Bitcoin Trader

Con il diffondersi delle criptovalute, ossia le monete virtuali che tanto interesse stanno suscitando nel mondo degli investimenti, sono aumentate anche le piattaforme che si occupano di compravendita di criptovalute.

Purtroppo, però, spesso si tratta di operatori poco seri, che millantano dei guadagni che in realtà non sono realizzabili e che possono essere considerate una truffa in piena regola. Per questo sono numerosi gli utenti che negli ultimi periodi hanno iniziato a chiedere informazioni sulla piattaforma Bitcoin Trader, una di quelle che promette guadagni fino a 1300 euro al giorno a fronte di un minimo investimento e nessuno sforzo.

Ma si tratta di una truffa oppure è un traguardo realizzabile, così come promesso dalla piattaforma? Ecco una recensione completa alla piattaforma, per essere sempre aggiornati sull’argomento.

Possiamo dire senza troppe perdite di tempo comunque, che Bitcoin Trader E’ UNA TRUFFA e che le piattaforme legali per fare trading con Bitcoin le trovate cliccando qui

Qui sotto però se vuoi avrai modo di scoprire come viene architettata la truffa e di cosa si tratta esattamente.

Chi è Bitcoin Trader

La prima cosa da dire su Bitcoin Trader è che non si tratta di una vera e propria piattaforma di trading online ma di un metodo per guadagnare con il trader dei Bitcoin e delle criptovalute in generale.

Questa specifica, che agli occhi dei profani può sembrare banale, in realtà è fondamentale perché rappresenta quella piega del sistema nel quale gli ideatori del metodo si sono potuti insinuare per truffare milioni di utenti.

Dunque si diceva che Bitcoin Trader è in realtà un metodo: ma che vuol dire esattamente? Per dirlo in parole più semplici, vuol dire che si tratta di un sistema, una serie di regole e di dritte che devono essere seguiti per riuscire a comprare Bitcoin nel momento in cui valgono di meno e rivenderli quando il loro valore è al massimo.

Di solito per ottenere un obiettivo del genere è indispensabile studiare i mercati, conoscere la materia ed effettuare un costante monitoraggio dei mercati per cogliere quei segnali impercettibili che possono dare indicazioni indispensabili su come si muoveranno i mercati, così da realizzare il massimo guadagno.

Invece gli ideatori di Bitcoin Trader promettono di poter ottenere lo stesso risultato senza alcuna preparazione e nessuno sforzo: questo sistema, infatti, si muove ed opera in modo automatico, grazie ad un robot alimentato dall’intelligenza artificiale che è in grado di analizzare da solo i mercati, monitorandone gli andamenti e investendo nel momento più opportuno.

Queste le premesse che gli utenti potevano visionare sul sito di Bitcoin Trader, in un video esplicativo del metodo.

La storia di Bitcoin Trader

La storia di Bitcoin Trader è simile a quella di tante altre piattaforme che negli ultimi anni stanno spopolando sul web, riuscendo ad affascinare – e truffare – milioni di utenti ignari che, fidandosi spesso di pubblicità ingannevoli che sfruttano anche volti noti, hanno dato i propri soldi a questi personaggi poco trasparenti che li hanno utilizzati a proprio piacimento.

Il fenomeno dei metodi di guadagno con i Bitcoin hanno iniziato a proliferare dal 2008 in poi, da quando cioè i Bitcoin hanno fatto la loro comparsa sul mercato. La leggenda narra che ad inventare la prima moneta virtuale sia stato Satoshi Nakamoto e dal 2008, anno in cui appunto queste monete virtuali hanno fatto la loro comparsa online, le criptovalute hanno contribuito ad arricchire milioni di persone, esperte in finanza online.

Ovviamente, insieme alle piattaforme che in modo legale e autorizzato offrono ai propri clienti la possibilità di effettuare compravendita di Bitcoin, sono nate anche quelle truffaldine, che promettono guadagni facili ma che in realtà nascondo truffe per rubare i soldi ai propri clienti.

Bitcoin Trader, purtroppo, rientra in questa casistica ed attualmente le autorità, dopo aver ricevuto numerose denunce e aver imposto la chiusura della piattaforma, sono in fase di chiusura dei processi che dovranno accertare le effettive responsabilità. Ogni utente, però, può fare la sua parte cercando di capire con calma e con precisione se la piattaforma o il metodo prescelto sono effettivamente degni di fiducia oppure no.

Bitcoin Trader è autorizzato?

Una delle prime domande che bisogna farsi quando si tratta di scegliere la piattaforma con la quale fare trading online oppure compravendita di Bitcoin è quella relativa alle autorizzazioni e alle certificazioni che la piattaforma prescelta può vantare. Esistono degli enti certificatori internazionali, fra i quali CySEC è forse il più famoso, che si occupano di valutare in modo molto approfondito e accurato le piattaforme che vogliono operare nel mondo del trading online.

Avere un’autorizzazione internazionale o nazionale, essere certificati ad esempio dalla Consob italiana, è motivo di serenità e di affidabilità da parte degli utenti. Di conseguenza, in mancanza di autorizzazioni è meglio diffidare dell’operatore.

In che situazione si trova Bitcoin Trader?

È totalmente privo di qualsiasi autorizzazione e non è certificato da nessun ente.

Questo vuol dire che Bitcoin Trader non deve sottostare ad alcun tipo di regolamento e questa circostanza gli consente di poter mettere in pratica anche le strategie più scorrette per guadagnare. In effetti presentarsi come metodo per fare trading online e non come piattaforma di intermediazione ha tratto in inganno gli utenti meno smaliziati che hanno attribuito la mancanza di certificazione proprio al fatto che non si tratta di una piattaforma.

In realtà, però, si tratta solo di un sottile inganno del quale bisogna diffidare per non perdere i propri risparmi.

Esistono piattaforme regolamentate?

Assolutamente si e trovi le migliori piattaforme serie per fare trading con Bitcoin qui sotto. Attenzione che è vero che quelli qui sotto sono dei broker regolamentati, ma sappi che il trading in se può portare al rischio di perdita di denaro.

Broker

Caratteristiche

Valutazione

Apri il Conto

  • Conto Demo Gratuito

  • Copia i Migliori Trader !

  • Licenza CySec

  • 200 € Deposito minmo

75% dei conti retail perde denaro

  • 20 € Deposito minimo

  • Intelligenza Artificiale

  • Analisi Giornaliere

  • Licenza CyseC

75% dei conti retail perde denaro

  • Analisi di Mercato

  • Strumenti Avanzati

  • Corso Trading Gratis

79,20% dei conti retail perde denaro

  • Leva 500:1

  • +10.000 Assets

  • Licenza CySec / ASIC

Le perdite possono superare il tuo pagamento iniziale

  • Zero Commissioni

  • Conto Demo Gratuito

  • Licenza CyseC

  • 100 € Deposito minimo

80.5% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

  • Deposito minimo solo 10 €

  • Opzioni Forex

  • Licenza CyseC

87% dei conti retail perde denaro

  • Strumenti Gratis

  • Ava Protect

  • Licenza CyseC

79% dei conti retail perde denaro

Se sei un principiante potresti valutare anche di leggere la guida al trading online che trovi cliccando qui.

Come funziona Bitcoin Trader

Uno degli aspetti che dovrebbe più insospettire gli utenti è rappresentato dal fatto che poco si sa del metodo di funzionamento di Bitcoin Trader.

Quando il sito era ancora attivo, gli utenti che atterravano su quella pagina potevano visionare un sito che in realtà avrebbe dovuto spiegare come funzionava il metodo ma si trattava esclusivamente di un filmato promozionale che raccontava le possibilità di guadagno attraverso il sistema: addirittura 1300 euro al giorno, una cifra monstre irraggiungibile neanche per gli operatori più esperti.

Il fatto di non essere chiari nelle modalità di funzionamento ha permesso di poter raccogliere un numero maggiore di utenti, anche se i trader esperti fin da subito si sono tenuti lontani dalla piattaforma.

Tuttavia non è difficile reperire informazioni se si sa utilizzare bene il web. Si scopre, così, che il sistema è automatico, che è sufficiente attivare un proprio account e fare il primo versamento per dare avvio all’attività dell’intelligenza artificiale che capirà da solo quando è il momento di comprare e quando di vendere per far guadagnare l’utente.

Sul sito era specificato anche in modo chiaro, per invogliare gli utenti, che si poteva guadagnare da un minimo di 500 fino ad un massimo di 1300 euro al giorno e che ovviamente la cifra sarebbe aumentata in caso di investimento maggiore da parte del cliente.

Fra i motivi addotti per spiegare per quale motivo i possibili guadagni sono così alti, c’è il fatto che il software che è alla base di Bitcoin Trader è particolarmente performante.

Come iniziare a fare trading con Bitcoin Trader

Per iniziare a fare trading online di Bitcoin con il metodo Bitcoin Trader era necessario attivare un proprio account, necessariamente collegato ad un conto personale.

I passaggi per registrare un profilo erano volutamente semplici, anche grazie all’utilizzo di un form online che richiedeva davvero poche informazioni personali. Punto fondamentale, però, per rendere operativo il profilo consisteva nell’effettuare il primo versamento di un importo minimo di 250 dollari.

A quel punto l’utente non doveva fare più nulla se non attivare la funzionalità di operazioni automatiche e attendere di vedere arrivare sul proprio conto i primi guadagni.

A differenza di tutte le altre piattaforme, però, Bitcoin Trader offriva pochissime funzionalità aggiuntive, quelle che classicamente vengono utilizzate per aiutare i clienti a comprendere meglio i mercati e ad investire in modo consapevole.

Questa mancanza fa pensare che sia stata una scelta voluta, proprio per evitare che i clienti potessero diventare esperti quel tanto che basta per comprendere che le promesse di Bitcoin Trader erano difficili da mantenere e praticamente impossibili per un utente alle prime armi, soprattutto in un periodo così breve.

Questi pochi e semplici passi, dunque, erano necessari per entrare nel mondo di Bitcoin Trader ed iniziare a fare compravendita di Bitcoin principalmente ma anche di altre monete virtuali.

Quali sono i costi di Bitcoin Trader

Fra i motivi che spingono un cliente a scegliere una piattaforma di trading online piuttosto che un’altra rientrano ovviamente anche le spese che il cliente si trova ad affrontare per utilizzarne i servizi. Non esistono piattaforme che non presentano costi perché sono proprio questi che permettono alla piattaforma di guadagnare e di mantenere lo staff preposto alla gestione dei portafogli dei clienti oppure dei diversi servizi, dell’assistenza clienti, etc. E Bitcoin Trader come si colloca in questo panorama? La piattaforma non prevede alcun costo di attivazione, per cui il cliente che decide di aprire un conto personale non deve sborsare neanche un centesimo.

Anche i tassi di interesse che la piattaforma prevede su ogni operazione sono estremamente bassi, molto più bassi rispetto a tutti gli altri operatori di mercato. Questo sicuramente ha inciso sul fatto che tante persone abbiano deciso di affidare il proprio denaro a Bitcoin Trader, allettate dalle possibilità di guadagno elevate e veloci e dalle spese davvero contenute. Purtroppo, però, le promesse fatte dalla piattaforma non hanno trovato un riscontro nella realtà in quanto sono tanti gli utenti che non solo non hanno guadagnato assolutamente nulla con Bitcoin Trader ma hanno addirittura perso tutti i soldi investiti nella piattaforma. Purtroppo non c’è da stupirsi viste le premesse e soprattutto le promesse davvero non realizzabili.

Le attività di prelievo e deposito con Bitcoin Trader

Uno dei punti molto critici della piattaforma Bitcoin Trader è rappresentata dal fatto che c’è molta confusione rispetto alla questione dei versamenti e dei prelievi dai conti personali. Ma cerchiamo di capire meglio.

Per rendere effettivamente attivo il conto era necessario effettuare un versamento di minimo 250 dollari. In realtà questa era considerata la cifra minima in quanto lo staff consigliava di prevedere un deposito maggiore per moltiplicare le possibilità di guadagno.

Per procedere con il versamento si possono utilizzare diversi sistemi di pagamento, dalla carta di credito al bonifico. Gli stessi sistemi possono essere utilizzati per effettuare un prelievo dei propri guadagni.

Il problema, però, nasce proprio quando si vuole procedere con il prelievo.

Dalle dichiarazioni dello staff della piattaforma, entro 24 ore dal perfezionamento della richiesta i soldi vengono versati sul conto o sulla carta indicata ma purtroppo nessuno ha potuto verificare questa dichiarazione.

Non sono pochi gli utenti che, alla vista dei primi guadagni, hanno deciso di entrare in possesso dei propri fondi per poterli utilizzare per realizzare un sogno personale, ma che non sono mai riusciti a completare l’operazione.

Nell’ultimo periodo, poi, la piattaforma non faceva visualizzare più i guadagni e così è stato fino a quando la piattaforma non è stata oscurata del tutto. Casualità oppure truffa ben congegnata? Saranno le autorità a dare una risposta definitiva ma il sospetto è più che lecito.

Le promesse di Bitcoin Trader

Tutti desiderano guadagnare tanto con poco sforzo e soprattutto rischiando il meno possibile il proprio capitale. Proprio per questo dovrebbe essere cura di ognuno valutare con attenzione tutti gli strumenti finanziati che si utilizzano per raggiungere questi obiettivi.

Ormai i consumatori dovrebbero essere abbastanza smaliziati da comprendere che le promesse di facili guadagni nascondo sempre qualche inganno. Nelle premesse di Bitcoin Trader i guadagni medi previsti erano pari all’88% dell’investimento effettuato, da qui l’invito a versare di più per riuscire a guadagnare al massimo.

Inoltre Con un versamento adeguato, lo staff di Bitcoin Trader prometteva di raggiungere anche 1300 dollari al mese, praticamente senza fare nulla poiché era il robot alimentato dall’intelligenza artificiale a fare tutto.

Ovviamente oggi è chiaro che questo non è possibile: si deve diffidare già di quelle piattaforme che promettono nel breve periodo un guadagno netto pari all’1% dell’investimento fatto perché si tratta di un ottimo ROI che però è fattibile solo nel lungo periodo.

Figuriamoci se può essere vero e raggiungibile un guadagno dell’88% al giorno! Apriamo gli occhi quando si tratta di investimenti online e miglioriamo la nostra preparazione prima di affidare il denaro in mano di personaggi loschi che saranno gli unici a realizzare un effettivo guadagno dall’operazione.

Bitcoin Trader è una truffa?

La domanda con la quale questa recensione è partita è stata la classica:

Bitcoin Trader è una truffa?

Dopo aver analizzato tutti gli aspetti, oggi è possibile affermare con certezza che Bitcoin Trader è sicuramente una truffa. Certo, le indagini delle autorità sono ancora in corso e solo al termine, quando saranno state emesse la sentenza e le condanne, allora si potrà trarre le conclusioni finali ma il fatto che la piattaforma, a seguito delle numerose denunce, sia stata prontamente oscurata è il sintomo che gli indizi portano tutti nella stessa direzione.

Fra le vicende più curiose legate alla piattaforma Bitcoin Trader c’è lo sfruttamento dell’immagine di alcuni personaggi famosi che sono diventati involontari testimonial di questa truffa. In Italia il volto più noto è quello di Antonella Clerici che si è vista costretta a sporgere a sua volta denuncia. Anche altri volti noti della finanza e dello spettacolo come Elon Musk, fondatore di Tesla, oppure lo chef Gordon Ramsey, già accostato ad altre piattaforme simili, sono stati sfruttati in modo inconsapevole per pubblicizzare la piattaforme e le sue incredibili possibilità di guadagno ma in realtà si tratta di testimonial che nulla hanno a che vedere con la truffa e che sono, anzi, parti lese in tutta questa vicenda.

Va ricordato, quindi, ancora una volta che Bitcoin Trader non è una piattaforma affidabile e se ne sconsiglia l’utilizzo, qualora in qualche modo fosse ancora raggiungibile. Meglio optare per altri trader che sono autorizzati e molto più sicuri.

Le opinioni degli utenti di Bitcoin Trader

Le opinioni degli utenti sul metodo e sulla piattaforma che fanno capo a Bitcoin Trader non sono ovviamente positive. Se all’inizio i clienti hanno creduto alle promesse del trader e gli hanno affidato il proprio denaro, non è trascorso molto tempo che le prime lamentele hanno iniziato a diffondersi.

Oggi effettuando una ricerca online si trovano facilmente forum e gruppi di opinione nei quali Bitcoin Trader viene definita una truffa in piena regola, lo staff considerato un covo di ladri e ci si scambia consigli per poter procedere per vie legali nel tentativo di recuperare almeno parte dei soldi investiti e ormai perduti.

Purtroppo le vicende di questa piattaforma non possono che confermare l’opinione negativa chiaramente espressa dall’utenza. In passato, quando le prime lamentele iniziavano a diffondersi, lo staff di Bitcoin Trader ha investito in una campagna di comunicazione online volta a ripulire l’immagine della piattaforma: non ci sono prove ma è fondato il dubbio che possano aver utilizzato anche delle opinioni costruite ad hoc per non far perdere la fiducia agli utenti già coinvolti.

Il sistema avrebbe potuto funzionare se le lamentele e le denunce fossero state contenute, purtroppo il malcontento si è allargato a vista d’occhio e non è stato più possibile arginare le critiche che oggi hanno portato a squarciare il velo su una truffa vera e propria.

Le recensioni degli esperti di settore su Bitcoin Trader

Ciò che forse stupisce più di ogni altra cosa è il fatto che tanti siti che si dicono esperti di settore e che hanno come core business proprio le recensioni dettagliate dei diversi strumenti di trading abbiano inizialmente osannato Bitcoin Trader come innovativo sistema per guadagnare online.

Anche alcuni siti molto autorevoli, che da sempre si contraddistinguono per la serietà delle proprie analisi, hanno ceduto all’equivoco (o forse alla lusinga del denaro?) e parlato molto bene di Bitcoin Trader, sottolineando come il metodo fosse davvero infallibile e come si potesse davvero arrivare a guadagnare le cifre promesse dalla piattaforma: davvero singolare considerando che chi ha un minimo di esperienza sa benissimo che un guadagno simile non è nemmeno lontanamente ipotizzabile.

Sono stati proprio questi siti, poi, a contribuire al successo di Bitcoin Trader anche pubblicizzando il fatto che alcuni personaggi famosi avessero già provato questo metodo innovativo e sicuro al 100%, realizzando ottimi investimenti.

Si deve arrivare ai primi mesi del 2020 per riuscire a trovare opinioni veritiere ed oggettive su Bitcoin Trader e a leggere le prime recensioni autorevoli che parlano di truffa e di guadagni non realizzabili. Tutto questo deve spingere gli utenti che sono interessati al mondo del trading online a valutare con cura l’operatore che scelgono e a considerare diversi pareri prima di prendere una decisione definitiva.

Le alternative a Bitcoin Trader per il trading online

Ascoltare una storia del genere e capire che una piattaforma famosa e pubblicizzata come Bitcoin Trader possa in realtà rappresentare una truffa è un duro colpo, un’informazione che può spingere i meno esperti a rinunciare a fare trading online, perdendosi però un’occasione importante per poter guadagnare.

Come tutte le speculazioni finanziarie, infatti, il trading di criptovalute presenta dei notevoli rischi ma altrettante possibilità di guadagno, se si studia e ci si affida a piattaforme serie e autorizzate. Per questo motivo è importante verificare con cura che la piattaforma che si sta prendendo in considerazione abbia tutte le autorizzazioni del caso (Consob e CySEC prima di tutto) ma anche che metta il cliente nelle condizioni tali per poter affrontare un mercato così volitivo e insidioso.

Il consiglio, ad esempio, è quello di preferire un trader che abbia un buon sistema di formazione, che prometta risultati raggiungibili e che sia in grado di garantire la massima sicurezza per il denaro depositato dai clienti. fare trading online con le criptovalute può diventare un’attività secondaria per arrotondare il proprio stipendio ma bisogna essere pronti a studiare, a impegnarsi per far andare bene il proprio investimento, senza sperare in promesse di miracoli finanziari che hanno l’obiettivo esclusivo di far arricchire solo chi le fa e non certo l’investitore ingenuo ed inesperto.

Qui sotto come già riportato prima, le piattaforme regolamentate per il trading di Bitcoin e altre criptovalute.

Broker

Caratteristiche

Valutazione

Apri il Conto

  • Conto Demo Gratuito

  • Copia i Migliori Trader !

  • Licenza CySec

  • 200 € Deposito minmo

75% dei conti retail perde denaro

  • 20 € Deposito minimo

  • Intelligenza Artificiale

  • Analisi Giornaliere

  • Licenza CyseC

75% dei conti retail perde denaro

  • Analisi di Mercato

  • Strumenti Avanzati

  • Corso Trading Gratis

79,20% dei conti retail perde denaro

  • Leva 500:1

  • +10.000 Assets

  • Licenza CySec / ASIC

Le perdite possono superare il tuo pagamento iniziale

  • Zero Commissioni

  • Conto Demo Gratuito

  • Licenza CyseC

  • 100 € Deposito minimo

80.5% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

  • Deposito minimo solo 10 €

  • Opzioni Forex

  • Licenza CyseC

87% dei conti retail perde denaro

  • Strumenti Gratis

  • Ava Protect

  • Licenza CyseC

79% dei conti retail perde denaro

Conclusioni

In questa lunga recensione sono stati affrontati tutti gli aspetti relativi a Bitcoin Trader per capire se si tratti realmente di una truffa oppure se il sistema poteva essere adottato per guadagnare di più. Per un investitore più esperto era facile capire che Bitcoin Trader non poteva mantenere davvero le promesse eccessive fatte al momento dell’iscrizione, ma certo non era da tutti capire che si trattava di una vera e propria truffa.

Le promesse di facili guadagni e l’utilizzo di volti noti della tv e dello spettacolo per avallare le informazioni fornite dalla piattaforma hanno spinto nel corso degli ultimi anni tantissime persone a dare fiducia e soldi a chi poi si è rivelato un truffatore, facendo loro perdere tutto.

Per fortuna, però, attualmente la piattaforma risulta oscurata anche se non sono poche le testimonianze di chi assicura che sia comunque ancora raggiungibile attraverso strade alternative. Tutto questo, però, non deve scoraggiare gli utenti che vogliono investire nel mondo delle criptovalute perché esistono moltissime piattaforme serie che possono offrire sicuramente il supporto necessario per iniziare a fare trading online.

L’importante è prestare sempre attenzione per decidere a chi si concede la propria fiducia e verificare alcune condizioni di base come la presenza delle autorizzazioni necessarie, delle opinioni verificate, degli obiettivi dichiarati che siano misurabili e veritieri.

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

Deposito Minimo 20 € + Intelligenza Artificiale + Analisi GiornaliereScopri di più