• Leva 500:1 !!!

  • +10.000 assets

  • Deposito minimo 100$

  • Spread da 0.0 pip

4.9 su 5 basato su 1184 recensioni

il capitale è a rischio

Trading con WeBank come funziona? Recensioni ed Opinioni

WeBank Trading Online

WeBank Trading Online

WeBank è una banca del gruppo BPM, nata nel 1999. Si tratta di uno dei primi broker online ad offrire il servizio di trading e investimenti. Nel 2009 diviene un istituto bancario a sé stante, pur continuando ad appartenere formalmente al gruppo Banca Popolare di Milano, acronimo BPM, e nel 2014 si fonde con esso.

Chiunque stia pensando se fare trading con questa piattaforma sia la scelta giusta, continuando a leggere potrà conoscere tutti i dettagli e formare la propria opinione in maniera ponderata.

Come funziona WeBank

Per iniziare ad operare con il trading online, con WeBank o qualsiasi altra piattaforma, è necessario aprire un conto. Il cliente che decide di affidarsi a WeBank per le proprie operazioni ottiene un conto corrente a zero spese, senza alcun canone. I servizi offerti sono quelli classici bancari, dal versamento al prelievo, dai pagamenti alle carte di credito e debito, dal fido al bonifico.

Per l’attivazione del conto basta visitare la pagina ufficiale e compilare con i propri dati anagrafici e fiscali richiesti. Ciò che serve per la registrazione corrisponde ai seguenti documenti:

documento di riconoscimento,
codice fiscale,
indirizzo email attivo,
numero di telefono cellulare.

Una volta aperto il conto è possibile attivare la funzione Servizi d’Investimento, che consente l’eventuale apertura di deposito titoli. In questa fase sarà necessaria la propria specificazione riguardante:

la scelta del regime fiscale, se dichiarativo o amministrativo
la tipologia commissionale preferita, tra fissa e variabile
la propria professione
la fonte di reddito posseduta.

Requisiti e deposito minimo

Per l’apertura di un conto con WeBank è necessario essere residenti in Italia ed aver compiuto la maggiore età. A conto corrente attivato, sarà possibile accedere ai servizi d’investimento proposti dalla banca. Per farlo sarà necessario accedere alla propria area personale e visitare la sezione Trading, Portafoglio e cliccare su Apri Deposito Titoli. Superato questo primo step, bisognerà compilare ulteriori moduli che serviranno a determinare le impostazioni personali del servizio di trading che s’intende attivare. Le scelte che l’utente sarà chiamato a compiere riguarderanno il regime fiscale preferito, la tipologia commissionale fissa o variabile, la professione e le indicazioni patrimoniali. Non è richiesto alcun deposito minimo.

I costi complessivi del WeBank trading

Coloro che decidono di intraprendere l’attività di trading online con WeBank vanno incontro all’applicazione di 2 diverse tipologie di commissioni: fisse o variabili. Ciascuno dei due profili, fosso e variabile, è suddiviso in 5 fasce di collocamento dell’utenza.

Esse sono così sintetizzabili:

Commissioni degressive Fisse

Fascia 1 = da 0 a 500 € – 3,90 fino a 12,00 €

Fascia 2 = da 500 a 1000 € – 1,90 fino a 8,00 €

Fascia 3 = da 1000 a 1500 € – 1,90 fino a 6,00 €

Fascia 4 = da 1500 a 2000 € – 1,90 fino a 4,00 €

Fascia 5 = da 2000 € in su – 1,90 fino a 2,75 €

Commissioni degressive Variabili

Fascia 1 = da 0 a 500 € – 3,90 fino a 0,19 %

Fascia 2 = da 500 a 1000 € – 1,90 fino a 0,17 %

Fascia 3 = da 1000 a 1500 € – 1,90 fino a 0,15 %

Fascia 4 = da 1500 a 2000 € – 1,90 fino a 0,13 %

Fascia 5 = da 2000 € in su – 1,90 fino a 2,75 €

Per capire come si viene collocati nelle fasce, bisogna sapere che WeBank considera le fee di trading che sono state generate nel mese antecedente. Le commissioni che hanno raggiunto la quota di 500 € danno il diritto di essere inseriti nella prima fascia, con una entità commissionaria di 1000 € si entra nella seconda, con 1500 € nella terza fascia, fino a 2000 € nella quarta e oltre i 2000 € nella quinta, che risulta essere la più conveniente, grazie ad una commissione di soli 2,75€.

Da questa logica è facile evincere che il sistema è pensato per agevolare i traders che risultano più attivi durante l’anno. Maggiore è il numero di operazioni svolte durante il ciclo dei 30 giorni, minore sarà l’entità delle commissioni applicate. Questa regola vale sia per il profilo fisso che per quello variabile.

Tra gli altri costi relativi agli investimenti con il trading online, vanno annoverati quelli di apertura, mantenmento e chiusura del conto corrente: che sono sempre pari a zero. Gratuitamente si hanno anche:

la custodia dei propri titoli,
l’accredito di eventuali cedole,
l’attribuzione di dividendi.

Così come accade con altre banche concorrenti, non sono previsti commissioni per i periodi di inattività, corrispondenti al tempo in cui non si svolgono operazioni di trading.

I costi previsti per il trading si sostanziano dunque nella corresponsione del canone mensile per l’uso della piattaforma proprietaria T3, che costa 30 € in tutto. Tale somma può essere scalabile, fino ad essere azzerata, se si generano almeno 50 € di fee durante il mese.

Gratuite anche le quotazioni in tempo reale per quel che concerne tutti i mercati italiani. I mercati esteri, al contrario, hanno un canone mensile che varia dai 5 ai 20 €.

Tutti i prodotti di WeBank

Dopo aver avuto accesso alla sezione investimenti del sito WeBank si può approdare alla sezione relativa ai mercati per realizzare le proprie scelte finanziarie. La banca offre la possibilità di accedere a 20 borse mondiali, che rispetto all’offerta di altre piattaforme concorrenti non sembra essere particolarmente ricca, ma parimenti valida. Tra gli strumenti finanziari negoziabili, troviamo:

azioni,
obbligazioni, incluse le OTC,
futures,
covered warrants,
opzioni.

Assenti i CFD e il mercato Forex, di contro però si dona l’opportunità di fare trading con una leva di 20x sulle azioni.

La piattaforma proprietaria T3 per il trading con WeBank

L’industria del trading online ha apprezzato nel tempo il brevetto della piattaforma T3 appositamente creata dall’istituto bancario per questa attività. Seppur esistente nella sola versione desktop, per l’utilizzo è necessario scaricare l’ultima versione disponibile a procedere con l’installazione o aggiornamento di Java 2 RE.

Il vantaggio di utilizzare T3 per il proprio trading online consiste nella personalizzazione. L’utente, dopo essersi loggato può, anzitutto, aumentare i livelli di sicurezza garantiti, scegliendo l’autenticazione a due fattori. In più può settare i parametri che desidera secondo le proprie preferenze, sia a livello grafico che di investimento.

Analizziamo più da vicino alcune delle funzionalità principali.

Il calcolatore dei margini, è il tasto che permette di conoscere in anteprima quali sono i margini richiesti per poter negoziare i titoli derivati. Il calcolo avviene tenendo conto della propria posizione complessiva di portafoglio.

La funzione dei titoli shortabili overnight, permette di aprire le relative posizioni.

L’elenco di titoli con leva, consente di aprire posizioni long a leva.

L’opzione di ricerca dei prodotti, abilita alla ricerca di strumenti finanziari all’interno della piattaforma T3, tramite uno dei 4 procedimenti seguenti:

  • per mezzo della finestra con inserimento rapido,
  • tramite la funzione drag and drop,
  • attraverso il tasto Aggiungi
  • per mezzo del tasto dx del mouse.

Se si desidera monitorare una playlist di titoli, salvati in un’apposita lista di controllo, si può usare l’opzione Watchlist. Questo tasto consente di monitorare costantemente soltanto i titoli prescelti.

La funzione Migliori e Peggiori, consente di visualizzare i titoli che sono andati meglio e peggio durante la giornata, sulla base di diversi parametri:

  • rialzo migliore
  • ribasso peggiore
  • maggiori volumi scambiati
  • controvalori scambiati di più.

La grafica e l’analisi tecnica sono eseguibili su ciascun elemento, sul quale è possibile inserire appositi indicatori e linee.

Come si usa il conto trading di WeBank?

L’utilizzo del conto trading di WeBank passa per l’uso della piattaforma proprietaria T3 già menzionata. La stessa può essere utilizzata con 4 diverse opzioni disponibili:

la versione T3 Web, permette un uso già preimpostato nella funzionw browser e risulta adatto sia per principianti che professionisti;

la versione T3 No Frame è utilizzabile per sistemi Windows e Mac, ed è completamente personalizzabile. Risulta particolarmente adatta ad utenti più esperti;

la versione T3 Open rispetto alle altre garantisce la massima velocità nella esecuzione degli ordini ma riguarda i soli prodotti supportati. Risulta adatta a tutti i traders professionisti e non;

la versione T3 Mobile non è adatta ai dispositivi smartphone, ma solo tablet con sistema operativo iOS e Android. Abbastanza versatile, può essere personalizzata con i settaggi preferiti. Ideale per professionisti e anche meno esperti.

Le tipologie di ordine eseguibili con T3 di WeBank

  • limit
  • market
  • stop
  • stop limit
  • trailing stop
  • ordine OCO
  • bracket.

Le altre funzioni di supporto all’investimento sono:

  • il calcolo dei margini per i derivati
  • la leva finanziaria disponibile fino a 20x
  • l’elenco dei titoli migliori e peggiori del giorno
  • l’analisi tecnica con grafici dettagliati
  • le news aggiornate.

WeBank e la gestione della propria posizione fiscale

L’istituto bancario in questione possiede l’abilitazione ad agire come sostituto d’imposta su tutto il territorio italiano. Questa caratteristica consente a tutti i correntisti di scegliere in fase di attivazione del conto corrente se adottare il regime fiscale amministrato o dichiarativo. Va precisato che non si tratta di una scelta irreversibile, in quanto la stessa può essere modificata successivamente, con applicazione del cambiamento operato a partire dall’anno fiscale successivo.

La cosa più interessante da sottolineare è che WeBank si fa carico dei calcoli, delle dichiarazioni e dei versamenti d’imposta derivanti dalle attività di trading compiute dai propri correntisti.

Assistenza clienti multicanale

WeBank ha scelto di fornire un servizio di supporto ai propri clienti piuttosto completo: oltre al servizio email e al numero verde, è possibile contattare gli operatori di customer care anche tramite Facebook e via Skype. In aggiunta a questa reattività multicanale, ogni correntista già in fase di attivazione del conto si vede assegnato un assistente virtuale, interrogabile all’interno della propria room virtuale. Il tutor assegnato è in grado di rispondere a tutte le domande. Risulta doveroso precisare che alcuni test di verifica hanno dimostrato che il servizio di risposta più tempestivo è quello del numero verde, attraverso il quale si può contattare un operatore entro un tempo massimo di 5 minuti. E-mail e altri servizi di assistenza hanno un tempo medio di risposta variabile tra le 12 e le 48 ore.

La sicurezza dei servizi bancari di WeBank

Prima di approfondire il tema della sicurezza patrimoniale dei servizi offerti da WeBank, precisiamo che stiamo parlando di un istituto bancario quotato nella Borsa Italiana, che subisce i dovuti controlli e autorizzazioni dalla Consob. Il punto di forza che caratterizza la sicurezza della banca in esame sui propri servizi è quello relativo all’adesione al Fondo interbancario di tutela dei Depositi. Questo indica che, qualora l’istituto bancario non fosse in grado di rimborsare i propri correntisti del loro saldo a disposizione, gli utenti sarebbero comunque tutelati dal rimborso tramite il Fondo fino ad un massimo di 100.000 €, estensibile fino a 200.000€ cointestando il conto corrente con altro familiare o il coniuge.

L’elenco dei servizi bancari offerti è sintetizzabile come segue:

  • conti correnti remunerati
  • pagamenti, versamenti e prelievi
  • servizi di home banking
  • carte di credito e debito
  • mutui e prestiti
  • conti depositi
  • consulenze finanziarie personalizzate
  • gestioni patrimoniali
  • prodotti assicurativi

Aprire un conto con WeBank potrebbe essere particolarmente vantaggioso per chi desidera raccogliere in un unico conto corrente non soltanto i servizi tradizionali, ma anche quelli derivanti da un contratto di deposito. Soprattutto in quest’ultima occasione l’utente può scegliere di farsi affiancare da un consulente finanziario interno, prestando attenzione a non attivare prodotti finanziari esterni in promo che potrebbero trovarsi in conflitto d’interesse con il consulente o la banca stessa. Per non incappare in questo rischio, basta scegliere un soggetto terzo indipendente, che sappia fare i soli interessi dell’investitore.

La formazione dentro la piattaforma di WeBank

Investitori professionisti e traders meno esperti possono contare su una didattica ricca di contenuti, suddivisa in 3 livelli di apprendimento:

la sezione Live che prevede la partecipazione ad eventi nelle principali città italiane, dov’è possibile apprendere a diretto contatto con relatori esperti, partecipando al topic organizzato;

il canale Streaming, grazie al quale si può prendere visione di webinar e tutorial su tutti i principali argomenti che attengono a tutti i prodotti di WeBank, dall’apertura conto all’uso della T3, etc.;

il supporto On Demand, attivabile su richiesta dell’utente, per ottenere la realizzazione di eventi personalizzati, miranti all’analisi di tematiche di personale interesse finanziario.

Il confronto con altre piattaforme concorrenti

Per poter generare un giudizio che possa essere rispondente a tutti i parametri da considerare, è necessario dare uno sguardo anche ad altre piattaforme concorrenti. Analizzando anche i punti di forza di altre piattaforme, infatti, si può avere una visione più chiara e precisa della convenienza di scegliere un broker piuttosto che un altro.

Cominciamo subito.

Broker

Caratteristiche

Valutazione

Apri il Conto

  • Conto Demo Gratuito

  • Copia i Migliori Trader !

  • Licenza CySec

  • 200 € Deposito minmo

75% dei conti retail perde denaro

  • 20 € Deposito minimo

  • Intelligenza Artificiale

  • Analisi Giornaliere

  • Licenza CyseC

75% dei conti retail perde denaro

  • Analisi di Mercato

  • Strumenti Avanzati

  • Corso Trading Gratis

79,20% dei conti retail perde denaro

  • Leva 500:1

  • +10.000 Assets

  • Licenza CySec / ASIC

Le perdite possono superare il tuo pagamento iniziale

  • Zero Commissioni

  • Conto Demo Gratuito

  • Licenza CyseC

  • 100 € Deposito minimo

80.5% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

  • Deposito minimo solo 10 €

  • Opzioni Forex

  • Licenza CyseC

87% dei conti retail perde denaro

  • Strumenti Gratis

  • Ava Protect

  • Licenza CyseC

79% dei conti retail perde denaro

Capital.com

L’offerta di Capital.com prevede circa 2000 mercati disponibili, per l’avvio dei propri investimenti online. Chi l’ha già provata sottolinea una positiva esperienza di trading, soprattutto per l’assenza di costi e commissioni sugli ordini eseguiti. Viene considerata una vera spread leader grazie ad una esecuzione delle transazioni molto veloce. Con licenze ottenute da Cysec, dalla Financial Conduct Authority e da NBRB, permette una leva fino a 1:200. Conferisce a tutti gli utenti iscritti un elevato standard di sicurezza e protegge la privacy in maniera particolarmente accurata. La sezione formazione risulta più che esaustiva e le news sono sempre aggiornate.

  • 20 € Deposito minimo

  • Intelligenza Artificiale

  • Analisi Giornaliere

  • Licenza CyseC

75% dei conti retail perde denaro

—> CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DETTAGLIATA SU CAPITAL.COM !

eToro

Il broker eToro, in poco tempo, è riuscito a guadagnarsi la fiducia di molti traders meno esperti, grazie a servizi innovativi come il social trading. Accedendo alla piattaforma, infatti, si può prendere visione non soltanto di tutte le guide necessarie al perfezionamento della propria tecnica, ma anche delle performance dei traders che ottengono i profitti migliori. In più, in pochi e semplici passaggi si può accedere al social trading: un servizio di copia delle transazioni compiute dai trader professionisti che si è scelto di seguire. Per l’ottenimento di questa finalità, bisogna solo decidere chi copiare ed attivare il tasto corrispondente. Il social trading non richiede nessuna competenza di settore e permette di ottenere dei profitti, semplicemente copiando altri investitori. Un’ottima soluzione, dunque, per chi non ha tempo di imparare.

  • Conto Demo Gratuito

  • Copia i Migliori Trader !

  • Licenza CySec

  • 200 € Deposito minimo

75% dei conti retail perde denaro

—> CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DETTAGLIATA SU ETORO !

Avatrade

La piattaforma Avatrade possiede regolare licenza della Central Bank of Ireland. Si tratta di un broker che consente a chiunque di operare in modo reale con il trading, depositando un minimo di 100 € sul conto aperto. Il suo punto di forza principale è certamente la facilità d’uso del software che utilizza, un’interfaccia semplice che permette a tutti di accedere a tutte le funzioni principali. L’app AvatradeGo, di contro, risulta molto intuitiva e consente di abilitare gli investimenti di trading in pochi e semplici passaggi. Si appoggia al programma MetaTrader 4, uno dei software più evoluti nel campo delle transazioni di trading online.

  • Strumenti Gratis

  • Ava Protect

  • Licenza CySec

79% dei conti retail perde denaro

—> CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DETTAGLIATA SU AVATRADE !

Plus 500

La piattaforma di Plus 500 permette di investire sia al ribasso che al rialzo su molti asset che si trovano al suo interno. Tra le offerte disponibili, sulle quali investire, vi sono anche le criptovalute. Oltre a bitcoin e altcoin, non mancano le materie prime e le principali valute di forex. Per l’attivazione di un conto reale, Plus 500 chiede un deposito minimo di 100 € e prevede la possibilità di usufruire di un conto demo, per affinare le proprie strategie d’investimento. Anche questa piattaforma ha un’interfaccia grafica semplice e molto intuitiva, tale da consentire anche ai meno esperti di accedere alle principali funzioni presentate.

  • Zero Commissioni

  • Conto Demo Gratuito

  • Licenza CySec

  • 100 € Deposito minimo

80.5% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

—> CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DETTAGLIATA SU PLUS500 !

IqOption

Tra le sue concorrenti presenti sul mercato degli investimenti online, IqOption è una piattaforma vincente per la semplicità d’uso. Con regolare licenza ottenuta da Cysec, questa banca permette di poter testare la propria piattaforma per tutto il tempo che si desidera. Il conto demo gratuito è illimitato e può essere analizzato da cima a fondo, fino al momento in cui l’utente non ha affinato la tecnica migliore di trading. Sotto il profilo della formazione, purtroppo, non presenta grandi materiali dai quali attingere, ma i pochi video tutorial che si possono trovare nella piattaforma sono chiari ed esaustivi. Di una certa rilevanza, rispetto ad altri broker, è la possibilità di aprire un conto reale con soli 10 € ed iniziare ad operare anche con piccole cifre.

  • Deposito minimo 10 €

  • Opzioni Forex

  • Licenza CySec

87% dei conti retail perde denaro

—> CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DETTAGLIATA SU IQ OPTION !

Fp Markets

La piattaforma di Fp Markets nasce nel 2005 ed opera soprattutto nei mercati australiani e internazionali, a differenza di altri broker. Possiede regolare licenza Asic, istituzione omologa della Consob Italiana, e Cysec. L’attivazione di un account in versione demo consente di imparare tutte le funzioni in essa presenti e di usufruire di un capitale virtuale di 100.000 €. L’elemento di forza di Fp Markets coincide con Iress, un software pensato per essere facilmente appreso da chiunque, per imparare ad operare in maniera virtuale sin dai primi approcci. Sarebbe più corretto dire che le piattaforme offerte sono due: una in versione mobile e una in versione desktop: Iress Trader e Iress ViewPoint, considerate entrambe tra le migliori piattaforme in circolazione. Esiste anche l’apprezzatissima funzione di valutazione del rischio per ogni singola operazione in real time.

  • Leva 500:1

  • +10.000 Assets

  • Licenza CySec / ASIC

Le perdite possono superare il tuo pagamento iniziale

—> CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DETTAGLIATA SU FP MARKETS !

Trade

La formazione è il punto di forza di Trade. Si tratta di una piattaforma online che ha dedicato molto tempo alla creazione di materiale didattico formativo. L’attivazione di un conto demo, illimitato nel tempo, permette di mettere a punto le proprie strategie senza incorrere nel rischio di perdita di capitale reale. L’attivazione del conto reale richiede un deposito minimo di 100 €. L’interfaccia grafica è intuitiva e semplice, al pari di altre concorrenti presenti in circolazione, ma la sezione formativa è davvero vincente. Chi desidera imparare tutti i dettagli dell’analisi tecnica e fondamentale, può optare per Trade.

  • Analisi di Mercato

  • Strumenti Avanzati

  • Corso Trading Gratis

79,20% dei conti retail perde denaro

—> CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DETTAGLIATA SU TRADE !

WeBank conclusioni

Alla luce delle caratteristiche analizzate WeBank appare un broker adatto più a traders professionisti in grado di produrre grandi volumi con il trading online. Sembra essere molto vantaggiosa per gli investitori assidui, ma non per chi è alle prime armi. L’investitore medio che sceglie WeBank deve fare in conti con una quantità di asset limitata, commissioni non proprio economiche e una piattaforma non semplice. Quanto al resto, riteniamo abbia tutte le carte in regola.

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

Deposito Minimo 20 € + Intelligenza Artificiale + Analisi GiornaliereScopri di più